QUANDO SI POSSONO OTTENERE LE DETRAZIONI SUI CLIMATIZZATORI?

  • Bonus climatizzatori risparmio energetico: per i condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza, che vanno a sostituire l’impianto di climatizzazione invernale esistente, la detrazione è al 65% e vale per abitazioni private, uffici o negozi ecc…
  • Bonus condizionatori con ristrutturazione edile: per i condizionatori a pompa di calore, anche non ad alta efficienza, ma che mirano al risparmio energetico, la detrazione è al 50% ed è valida solo per le unità immobiliari residenziali.
  • Bonus condizionatori con bonus mobili con ristrutturazione: durante una ristrutturazione edilizia (manutenzione straordinaria su singole abitazioni o condomini) si può usufruire di una detrazione al 50% se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici in classe A+, climatizzatori compresi.
  • Bonus condizionatori senza ristrutturazione: se si sostituisce un vecchio impianto di climatizzazione invernale con uno nuovo a pompa di calore e ad alta efficienza energetica, la detrazione sarà del 65% anche se non si effettua una ristrutturazione.

 

QUANDO SI POSSONO OTTENERE LE DETRAZIONI SULLE CALDAIE?

  • Per le caldaie a condensazione si può usufruire della detrazione del 50% solo se hanno un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n. 811/2013.
  • Se le caldaie a condensazione, oltre ad essere almeno in classe A, vengono abbinate a sistemi di termoregolazione evoluti (appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02), è possibile continuare a usufruire della detrazione più elevata del 65%.

Rimane l’obbligatorietà di installazione delle valvole termostatiche a bassa inerzia termica come previsto dal Decreto 19/02/2017 (art.9 lettera b) in attuazione della Legge 296/2006.

 

Per approfondimenti:

Ristrutturazioni    Riqualificazione    BonusMobili    ContoTermico2.0